No Products in the cart

Blog

E-learning: quanto è importante saper usare il computer

Da diversi anni la tecnologia e-learning è entrata nelle scuole, attraverso l’utilizzo di lavagne interattive, PC e tablet. Ma possiamo veramente considerare tutto questo un’implementazione tecnologica in grado di farci fare un salto di qualità nel campo dell’educazione?

In questo periodo, purtroppo, ci troviamo a fronteggiare un’emergenza senza precedenti anche sotto il punto di vista dell’insegnamento. Con le scuole chiuse e l’impossibilità di muoversi, l’unico metodo efficace per comunicare diventa il Web: questo strano mondo che in tanti hanno sempre approcciato con sufficienza.

Uno dei primi ostacoli che ci si trova ad affrontare è la formazione degli insegnanti: in pochissimo tempo è necessario trasferire ai docenti le competenze digitali e le infrastrutture tecnologiche in grado di arrivare, digitalmente, nelle case dei propri alunni.

Altri problemi?

mancanza di connessione internet (ADSL o fibra) in alcune zone del Paese per poter usufruire dei servizi di e-learning (no, tutto questo non si può fare con una sim ricaricabile);
– strumenti inadeguati: un tablet o uno smartphone (attualmente) non possono sostituire un PC in situazioni come creare e gestire un account per far studiare il proprio figlio o compilare un registro elettronico, per quanto riguarda gli insegnanti;
mancanza di competenze digitali sia da parte dei genitori e/o studenti che da parte degli insegnanti. Saper infatti utilizzare una webcam, fare video conferenze, caricare lezioni online in maniera corretta e inviare comunicazione, è di
fondamentale importanza;
– poco tempo da parte dei genitori nel far studiare o eseguire i compiti a casa, anziché a scuola.

Ed è un vero peccato che il processo di apprendimento di questo nuovo modo di concepire la scuola e la formazione, sia ancora lento.
Innanzitutto, un sistema di didattica a distanza garantirebbe pari opportunità nell’accesso all’istruzione; si consentirebbe l’accesso ad una gamma ampia di materiale didattico: gli studenti infatti, ormai nativi digitali, troverebbe supporto nei dispositivi che usano tutti i giorni; aumenta la formazione condivisa grazie ai sistemi di chat e gruppi di chat in cui gli studenti e gli insegnanti possono rimanere facilmente in contatto; le piattaforme di e-learning, infine, rendono flessibile e piacevole l’apprendimento stimolando e rinforzando la curiosità.

Se hai bisogno di supporto, Isosmart può fornirti assistenza a distanza tramite un PC e la condivisione dello schermo per aiutarti a superare le problematiche tecniche legate alla didattica online.

Prodotti consigliati in questo articolo

Non farti fregare! Lasciaci la tua email per rimanere sempre aggiornato: è facile, veloce e non costa nulla.

Malware: perché il tuo PC è in grave pericolo?

Ci sono periodi dell’anno in cui si manifestano alcune epidemie influenzali e, per questo, vengono periodicamente effettuate delle campagne di prevenzione.
Per quanto riguarda i computer, non esistono periodi in cui è più facile contrarre virus ma ogni tanto è bene portare “dal medico” il proprio PC perché, come succede a noi umani, potrebbe contrarre una brutta influenza che prende il nome di malware.

Che cosa sono i malware?
Malware è un termine generico per descrivere un programma dannoso che mette a rischio il proprio PC. I software dannosi, spesso, prendono il controllo della gran parte delle applicazioni del nostro computer, mandandolo in tilt e, nei casi peggiori, rubano dati importanti (email, password o codici di carte di credito) o li rendono inaccessibili o, addirittura, spiano le vostre attività (cosa guardate su internet, cosa digitate sulla tastiera o addirittura spiare per davvero l’ambiente circostante attraverso telecamera e microfono nei casi più gravi!).

Come si può capire se siamo infettati da un Malware?
Questi i principali sintomi:

il PC diventa lento. La causa della lentezza potrebbe essere l’azione di un malware.
Pop Up imprevisti. Finestre che si aprono a caso e messaggi che recitano “Sei il 1.000.000.000 utente di Google, clicca qui per ritirare i dollari” dovrebbero farti suonare un campanello di allarme (nessuno ti regala niente per niente!).
Schermata blu della morte di Windows. E’ chiamata davvero così tra tecnici e se vi è apparsa qualche volta è meglio che corriate subito ai ripari!
Schermata grigia del panico come sopra, ma se abbiamo un Mac. Non siamo di parte!
Il browser fa quello che vuole. Una delle cose che i malware preferiscono fare è incasinarti la homepage o installarti estensioni completamente a caso, senza che tu abbia dato conferma o convincendoti a darla con l’inganno.
L’antivirus non funziona o non si aggiorna più.
Ransomware: il peggiore di tutti. Il famoso virus che prende in ostaggio i tuoi dati e ti chiede un riscatto in denaro (criptovalute) per sbloccare il tuo PC.

Che obiettivo hanno i malware?
Solitamente i malware attaccano conti bancari, account aziendali o altri dati che vale la pena rubare. Ma non è da escludere che alcuni (forse troppi) malware agiscono anche per compiere “furti pigri” come rubare password di account social o email.
In ogni caso, anche se si tratta di dati di poco conto, a nessuno fa piacere vedere violata la propria privacy.
Attenzione che se si incappa in un malware sul posto di lavoro, il virus si può diffondere su tutta la rete intaccando TUTTA l’azienda.

Come rimuovo un malware dal mio dispositivo?
Esistono vari software, più o meno complessi, che possono aiutare a prevenire o eliminare i malware. In generale, un buon antivirus è già più che sufficiente per debellare la maggioranza delle minacce presenti sul web.

Come sempre, se hai bisogno di aiuto o vuoi fare controllare i tuoi dispositivi, i “medici” di Isosmart sono sempre pronti a consigliarti la cura migliore!

Non farti fregare! Lasciaci la tua email per rimanere sempre aggiornato: è facile, veloce e non costa nulla.

Cosa fare se il PC si blocca?

Cosa fare se il PC si blocca?

È inutile girarci intorno: il pc si blocca sempre nei momenti meno opportuni. E quando un computer è bloccato, possono succedere solo 2 cose:

1. Perdita del lavoro che si stava facendo in precedenza.
2. Nervosismo ai massimi livelli

Nel concreto, quando il PC si blocca, è perché alcune applicazioni o programmi che stiamo usando occupano troppa memoria o generano degli errori.
Se in questo momento hai un computer bloccato e non sai come uscire da questa situazione, ti ricordiamo che puoi sempre richiedere un nostro controllo gratuito cliccando qui.

Ma cosa puoi fare nell’immediato?

1. Utilizza CTRL + ALT + CANC
È una sequenza di tasti che richiama il menu dei processi al quale puoi accedere a diverse funzioni, come un reset del PC oppure aprire l’elenco di gestioni attività. Proprio da questo menu, puoi eliminare i processi che consumano troppa memoria o che non rispondono a nessun commando, causando il blocco del PC.

2. Scansione Antivirus
Se il PC si blocca è perché potresti incappato in un malware (anche involontariamente) che manda in stop alcune risorse. Una scansione antivirus, in questo caso, potrebbe essere un ottimo sistema per risolvere la situazione. Ricordati sempre di riavviare il PC una volta fatta!
A proposito di antivirus, dai un’occhiata anche a questo articolo dove ti consigliamo i migliori antivirus sulla piazza.

3. Pulizia o deframmentazione del disco
Se hai acquistato il tuo PC da un po’ di tempo, allora probabilmente non ti è rimasta molta memoria disponibile a causa dei file e dei programmi installati. Quando la memoria del tuo hard disk si sta per esaurire potrebbe capitare che il PC non lavori bene e si blocchi, soprattutto se ha un disco SSD elettronico, che risente molto di un riempimento oltre l’80-90% della sua capacità, rischiando di perdere i dati che magari non avevi ancora salvato. Tramite Gestione Risorse, cliccando col tasto destro sul disco C, puoi eseguire una pulizia guidata per liberare un po’ spazio dal disco fisso. Ricordati, ancora una volta, di riavviare il PC! Nel caso di un tradizionale disco meccanico HDD, l’operazione ulteriore da eseguire è la deframmentazione (da non fare assolutamente invece su un SSD, in quanto lo usura inutilmente).

4. Spegnimento forzato
Solitamente non consigliamo questo metodo, se non in casi estremi. Spegnendo il PC forzatamente, tenendo premuto per qualche secondo il tasto di accensione, potresti rischiare di perdere i dati o di danneggiare alcune componenti interne del sistema.

Se vuoi evitare spiacevoli situazioni, vai in questa pagina e contattaci per un check gratuito del tuo computer oppure vieni a trovarci a Isola della Scala (VR) in via Gracco Spaziani 2/A!

A presto!

Non farti fregare! Lasciaci la tua email per rimanere sempre aggiornato: è facile, veloce e non costa nulla.

Antivirus GRATIS o a PAGAMENTO?

Meglio un Antivirus Gratis o a Pagamento?
Secondo te, nel 2019, quanti hanno un antivirus che si comporti da antivirus sul proprio PC?

La domanda può sembrare scema, ma in realtà nasconde una grande verità: la maggior parte degli utenti non sa nemmeno cosa sia un antivirus!
E magari cadono pure nel tranello di quei pop up (finestre) che si aprono quando si naviga sul web e che recitano: “ATTENZIONE!!! Il tuo PC è affetto da virus. CLICCA QUI per rimuoverli”.

Esistono 2 categorie di antivirus che possiamo identificare in GRATIS e A PAGAMENTO.
Ma quale di questi funzionano veramente bene?

Diciamo che se stiamo un po’ attenti, possiamo notare che per un uso domestico entrambe le categorie forniscono soluzioni adeguate.

Ma gli antivirus gratuiti funzionano?

Certo che sì, ma hanno caratteristiche inferiori rispetto a quelli a pagamento:
– vengono aggiornati con molta meno frequenza di quelli a pagamento e lasciano scoperti il PC da minacce concrete per archi di tempo apparentemente insignificanti (qualche giorno o qualche ora) ma che possono rappresentare un abisso
– dispongono di meno strumenti di protezione, oltre che da virus, anche da programmi dannosi di altro tipo (furto di dati) o semplicemente fastidiosi.
Molti antivirus a pagamento includono AntiMalware, AntiPUP, AntiRansomware (il virus che chiede riscatto in denaro per riavere i propri dati!) e protezione degli utenti minorenni durante la navigazione. Tutte cose molto utili e che consigliamo vivamente.

Alcuni dei migliori antivirus gratis che possiamo consigliarti sono:
Bitdefender Free
AVG Free
Avira Free Antivirus
Avast Free Antivirus

Hai un MAC al post di un PC? Puoi stare un pochino più al sicuro, ma alcuni software indesiderati e soprattutto i virus di tipo Ransonmware non conoscono confini di sistema operativo.

Se anche tu (come noi) sei un maniaco della pulizia sul tuo PC o Mac e vuoi proteggere maggiormente i tuoi dati personali, ti consigliamo di dare un’occhiata ai nostri pacchetti di assistenza (sono una vera bomba e alla portata di tutti).

>>Voglio vedere cosa potete offrirmi<<

A presto!

Non farti fregare! Lasciaci la tua email per rimanere sempre aggiornato: è facile, veloce e non costa nulla.

Computer Ricondizionati o Computer Nuovi?

Computer Ricondizionati o Computer Nuovi?
Conviene veramente valutare l’acquisto di computer ricondizionati rispetto ai nuovi?

Oggi proviamo a dare una risposta alla domanda da un milione di dollari che tanti clienti (magari anche tu che stai leggendo) ci chiedono continuamente “Meglio comprare computer ricondizionati o computer nuovi?”.

Quando è il momento di comprare un PC nuovo molto probabilmente la prima cosa che potresti fare è andare al centro commerciale o in un negozio specializzato per farti consigliare dal commesso il modello più adatto alle tue esigenze.
Forse perché, fino a questo momento, non sei mai venuto a contatto con il mercato dei computer ricondizionati

Un computer ricondizionato non è da confondersi con un prodotto puramente di seconda mano: i ricondizionati/rigenerati/refurbished (si possono trovare con questi nomi) sono dispositivi controllati, verificati ed eventualmente riparati dal venditore o dal produttore stesso. A differenza dell’usato “visto e piaciuto, così com’è” (come nel caso di puro scambio tra privati che si accordano online o offline, che avviene come sappiamo per tutti i tipi di prodotti), tutti i componenti sono scrupolosamente passati sotto l’attenzione di un tecnico specializzato che ne certifica il corretto funzionamento. A ciò si aggiungono ulteriori processi di controllo qualitativo come la verifica estetica e perfino la sanificazione e igienizzazione (non vogliamo nemmeno raccontare cosa è possibile trovare dentro un PC).

Vediamo in breve i vantaggi che puoi avere con questo tipo di prodotti.

3 + 1 motivi per comprare un computer ricondizionato

1. Risparmio economico
Comprare un dispositivo ricondizionato significa risparmiare circa dal 20% al 60% sul prezzo originale. È chiaro che dobbiamo stare attenti alle possibili fregature che possiamo incontrare dietro l’angolo: un MacBook Pro che di listino costerebbe 2000 € è, in ogni caso, impossibile trovarlo a 300 €!

2. Garanzia pari al nuovo
La garanzia offerta su questo tipo di prodotti è minimo di 1 anno, e va tenuto conto che i controlli a cui è stato sottoposto sono di gran lunga superiori a quelli subiti da un prodotto nuovo.

3. Scelta ecosostenibile
Dati i recenti disastri in termini di ecosistema, questo punto entra di diritto nella “top 3”. Un computer ricondizionato è un computer che, molto probabilmente, sarebbe diventato un rifiuto se un tecnico non lo avesse rimesso a nuovo. Ricordati che un prodotto elettronico ha un forte impatto sull’ambiente ed è molto più difficile da smaltire rispetto ad una bottiglia di plastica. Noi ti suggeriamo di pensarci su!

+1. Prestazioni (ovvero quello che non ci stanchiamo mai di ripetere)
Non commettere il classico sbaglio di sottovalutare le tue necessità… Caratteristiche come 8GB di Ram, un SSD al posto di un Hard Disk Classico, un processore i3 o i5 al posto di uno da prezzo possono cambiarti notevolmente la vita anche se l’utilizzo della macchina è puramente domestico e “base” (termine che poi è altamente soggettivo). Allo stesso prezzo di un PC nuovo che tra due mesi sarà già lento se non completamente impallato, puoi portare a casa un computer ricondizionato garantito dalle performance notevolmente superiori! Questo perché il mercato del ricondizionato gira molto attorno all’usato ex-aziendale. Usato poco, talvolta pochi mesi in quanto sostituito spesso per esigenze professionali. Si tratta quindi di prodotti di fascia medio-alta che facilmente al nuovo sarebbero costati uno zero in più del tuo budget. Senza esagerare.

Se invece hai già un computer nuovo (magari comprato poco tempo fa) ma non sei contento delle sue prestazioni, ti consigliamo di cliccare subito qui!

Come al solito, se hai bisogno di consigli e maggiori informazioni sui computer ricondizionati non esitare a contattarci o a venire nel nostro punto vendita di Isola della Scala (VR).

Riparazione Computer

Eliminare Virus e Malware
Formattare il computer
Reinstallare sistema operativo
Ripristino dei programmi
Sostituzione dei pezzi danneggiati

Servizi Isosmart

Come Scegliere il Migliore PC

Come scegliere il migliore PC adatto alle mie esigenze?
Scopriamolo insieme in questo articolo!

Questa è sicuramente la domanda che ti sei posto quando è stato il momento di acquistare un PC portatile. Magari hai sentito il parere di tuo figlio “che se ne intende” o di tuo nipote “che lo usa tutto il giorno”. Oppure ti sei recato in un centro commerciale e ti sei fatto consigliare da un commesso nemmeno molto convinto di quello che ti stava vendendo.

Se stai leggendo questo articolo molto probabilmente le cose non sono andate benissimo: o non ti sei convinto ad acquistare un PC oppure quello che hai comprato, improvvisamente, è diventato lento o si blocca del tutto. Se ti ritrovi nel secondo caso, abbiamo giusto un articolo che potrebbe aiutarti sul problema delle riparazioni computer.

Se invece non sei ancora riuscito ad acquistare un PC portatile, ti spieghiamo in 2 minuti cosa devi guardare prima di comprarlo.

Comfort
Al di là delle specifiche tecniche e delle prestazioni, quello che devi guardare è innanzitutto la comodità: meglio un pc portatile o un pc desktop? In linea di massima, se lo usi per lavoro ti consigliamo un PC desktop: lo puoi assemblare addirittura su misura, in base al tuo lavoro; se invece lo utilizzi per svago allora la scelta giusta potrebbe essere un PC portatile: facile da trasportare dove vuoi e sempre pronto all’utilizzo.

Ogni modello ha i suoi pro e i suoi contro e non basterebbe un articolo di blog per spiegarli tutti (magari potremmo scriverne uno dedicato!): quindi se hai bisogno di un aiuto o di un consiglio non esitare a contattarci QUI.

Specifiche Tecniche
Come abbiamo appena detto, ogni computer ha le sue caratteristiche in base alle tue esigenze. Il prezzo di un computer varia soprattutto in base a quello che deve svolgere: un computer professionale, ad esempio, potrebbe costare molto di più di un PC utilizzato solo per navigare su Internet.

Al di là dei brand che puoi trovare sul mercato (Asus, Acer, Lenovo ecc), noi ti consigliamo una configurazione base che sta a metà tra un PC professionale e uno utilizzato per svago:

  • Processore Intel di fascia media (i3 di ottava/nona generazione)
  • Memoria RAM di almeno 8 GB
  • SSD al posto in HD classico per aumentarne notevolmente le prestazioni

Design
Parlando di PC portatili, le nuove tecnologie hanno fatto in modo che nel corso nel tempo i notebook diventassero sempre più sottili e facili da trasportare. È chiaro, il design non è l’elemento principale da tenere in considerazione quando si acquista un PC, ma se sei uno studente che si sposta per frequentare le lezioni, oppure un professionista che ha bisogno di portarsi il proprio PC dai clienti o, semplicemente, ti piace guardare Netflix comodamente sul letto, allora un PC portatile potrebbe fare al caso tuo.

In ogni caso, fai attenzione al problema del surriscaldamento del computer: essendo molto sottili, questi PC si surriscaldano facilmente. Quindi se lo appoggi sulle gambe, sul divano o se in qualche modo vai ad ostruire le prese d’aria, il computer potrebbe scaldarsi velocemente rischiando un blocco improvviso. Esistono delle opportune basi di raffreddamento per PC, ma ti consigliamo di valutare bene l’acquisto in base alle tue esigenze.

Nel caso riscontrassi un problema (come surriscaldamento o blocco del PC), ti consigliamo la nostra assistenza computer a Verona, con il primo controllo a domicilio gratuito!

Ora che hai capito come scegliere il migliore PC per le tue esigenze non ti resta che iniziare la ricerca.
E se hai bisogno di aiuto, non esitare a contattarci!

Riparazione Computer

Eliminare Virus e Malware
Formattare il computer
Reinstallare sistema operativo
Ripristino dei programmi
Sostituzione dei pezzi danneggiati

Servizi Isosmart

Riparazione Computer

Riparazione computer: il tuo pc è lento, non si avvia o si spegne da solo?

Il PC è diventato parte integrante della tua vita: così come lo sono la lavastoviglie, il frigorifero o la lavatrice. Per questo ha bisogno di continua assistenza da parte tua, in modo da essere sempre performante e affidabile nel lavoro e nella quotidianità.

Se il tuo PC è diventato lento o non si accende più, è necessario intervenire subito per riportarlo alle condizioni ottimali.

I fattori che influiscono sulla lentezza o sulle scarse prestazioni, possono essere:

  • Il computer è stato infettato da qualche virus
  • Il sistema operativo si è danneggiato
  • Qualche programma nocivo è stato installato (può succedere anche a tua insaputa)

In questi casi, la maggior parte delle volte, è sufficiente utilizzare qualche strumento di pulizia per computer per individuare gli errori e riportare tutto allas normalità

Ma, alcune volte, può capitare che il tuo PC non funzioni perché effettivamente qualcosa si è rotto, come ad esempio:

  • L’hard disk è soggetto ad usura ed è molto sensibile alle cadute, soprattutto quelli meccanici (ovvero quelli montati sui vecchi computer)
  • La scheda video
  • Alcune componenti interne come ventole e cavetti
  • La scheda madre o il processore, il cuore e il cervello del tuo PC

La soluzione è abbastanza semplice anche in questo caso: la parte rotta deve essere sostituita.

Un’altra problematica frequente, soprattutto nei mesi estivi, è il surriscaldamento. Come si surriscalda il PC?

  • Accumuli di polvere nelle parti di areazione
  • Ostruzione delle prese d’aria (come quando metti il computer sul letto o sul divano)

Qualsiasi sia la problematica che potresti riscontrate, vogliamo darti un consiglio spassionato. Diffida dai “dopolavoristi”, dai “cugini che sanno fare” o dai “nipoti che usano il computer”.

Ricordati che quando affidi il tuo computer a qualcuno, all’interno ci possono essere dati sensibili, password, dati di carte di credito o semplicemente le foto della tua famiglia o dei tuoi amici.
Se dai tutto questo nelle mani di una persona che si spaccia per professionista, stai rischiando di perdere tutto!

Affidati invece sempre a professionisti con comprovata esperienza e che, soprattutto, ti forniscono garanzie.

Isosmart. La tua assistenza computer a Verona.

Riparazione Computer

Eliminare Virus e Malware
Formattare il computer
Reinstallare sistema operativo
Ripristino dei programmi
Sostituzione dei pezzi danneggiati

Servizi Isosmart

Perché prevenire con una buona assistenza computer è meglio che curare…


Assistenza Computer Verona

1) Non mi serve assistenza per i PC;
2) Costa troppo;
3) Si occupa la segretaria di tenere aggiornati i PC;
4) Quando si rompe vedrò cosa fare.

Se stai leggendo questo articolo allora, molto probabilmente, ti sei ritrovato in queste situazioni almeno una volta.

Ma prima di darti la risposta ti voglio svelare qual è la causa che fa in modo che i problemi in un’azienda assumano in breve tempo un effetto domino.

Quante volte succede di sentire la frase “ma sì, è solo un dolorino”? Un sacco. E la maggior parte delle volte è sempre qualcosa di più grave che magari si poteva risolvere prima con una cura mirata.

Questa tendenza a sottovalutare i problemi (tipica italiana) ce la portiamo dietro in ogni campo: anche quando si parla di sicurezza e tranquillità dal punto di vista informatico.

Quante volte hai perso dati personali, documenti digitali importanti, fatture ecc e tutto solamente perché avevi sottovalutato un piccolo errore di sistema che si è rivelato essere poi un problema tutt’altro che piccolo? Avrai chiamato sicuramente anche un tecnico specializzato di assistenza computer che, facendoti pagare l’uscita (ovviamente), ti ha detto che il problema era grave e che per ripararlo avresti dovuto spendere più della cifra che hai speso per comprare l’intero PC.
In più mettiamoci anche che in quel momento, per quanto bravo possa essere il tecnico, è comunque una persona estranea alla tua attività e non conosce le tue reali esigenze: ti sarà già capitato che un professionista abbia provato ad appiopparti un servizio che in realtà non ti serviva a niente.

Ma quindi esiste un modo per arginare questi problemi e avere un’assistenza computer perfetta?
Certo che esiste. E te lo stiamo offrendo praticamente su un piatto d’argento! Se guardi qui sotto troverai un pulsante che ti darà accesso ad un ebook (non lo trovi nel nostro sito) creato appositamente per rispondere subito agli errori più comuni. Una sorta di kit di primo soccorso per il tuo PC!

Quindi, quando sei pronto, compila il form qui sotto e lustrati gli occhi.

Ora, secondo noi puoi fare solamente due cose:
1. Continuare ad andare avanti come hai sempre fatto, mettendo a rischio tutto il tuo lavoro ma risparmiando qualche euro all’anno
2. Scaricare la nostra guida completamente GRATUITA in cui ti spieghiamo chiaramente come evitare di mandare in pensione il tuo PC prima del previsto

Isosmart. La vera assistenza computer a Verona.

Noi le opzioni te le abbiamo lanciate, ora sta a te scegliere!

Ricevi subito GRATIS l'ebook con i 7 trucchi per aumentare la durata della vita del tuo PC!

Dacci 2 minuti e ti sveleremo cosa sbagli quando acquisti un PC

Una delle condanne che ogni giorno ci affliggono è parlare di assistenza PC e:
1. Non venire assolutamente capiti perché “tanto il mio amico ci pensa lui che si intende di computer”
2. Essere sommersi da frasi come “il PC che ho comprato al centro commerciale fa schifo/è lento/non funziona”

Ora, prima di spiegarti come funziona la fase di acquisto di un PC, è bene che tu sappia due o tre cose:
– non esistono programmi magici che curano il tuo computer GRATIS
– le Poste Italiane non ti inviano le mail per dirti che il tuo conto è bloccato
– prima di cliccare su qualsiasi pulsante play dei video online, assicurati che non sia una pubblicità

Solamente seguendo questi 3 semplici consigli, non dovresti avere particolari problemi con computer che non si accendono più.
Di queste cose abbiamo parlato più volte nel nostro manuale I 7 trucchi per un PC sempre sicuro, veloce e pulito. Se non l’hai ancora scaricato, ti consigliamo di farlo.

Ma torniamo a noi. Il vero problema di quando uno acquista un nuovo PC è la frase “Ma tanto per quello che devo fare io…”.
Adesso ti spieghiamo il perché.

Sei in un centro commerciale (o negozio di elettronica) per prendere un nuovo computer. Magari te ne intendi un pochino, ma pensi che è meglio chiedere l’aiuto di un commesso. Il buon giovane, ammesso che sia competente, comincerà a mostrarvi dei computer di fascia media elencandone le principali caratteristiche. Ma ecco che arriva la parte che stavi aspettando: il computer costa 600 €. Proprio in quel momento parte la frase “Eh ma tanto per l’utilizzo che nel faccio io…”. Il povero commesso, che deve far fatturare l’azienda, subito ti propone delle alternative minori (300-400 €) che subito accetti di buon grado.

Torni a casa, cominci ad utilizzare il tuo computer nuovo ma…dopo 3 mesi cominciano i rallentamenti: il browser è lento, Word si apre dopo 10 minuti ecc ecc. Porti quindi il tuo “nuovo” PC da un tecnico specializzato ed ecco la sorpresa: le componenti del tuo computer nuovissimo sono vecchie di almeno 7 anni. E magari per ripararlo ti costa 150 €, esattamente la metà del prezzo di listino.

La domanda che ti vogliamo fare è: ha senso risparmiare 200 € su uno strumento come il PC che ormai è diventato di fondamentale importanza? Secondo noi, no.
Un buon computer ha:
– componenti super aggiornate, come ad esempio processori di ottava generazione e memorie SSD,
– in caso di rotture accidentali, i pezzi sono reperibili ovunque e non ti costano un sacco di soldi.

A volte, quello che serve, è sapersi porre le domande giuste. E se magari vuoi anche delle risposte giuste, ti consigliamo di iscriverti alla nostra newsletter e rimanere sempre aggiornato su questi argomenti (proprio come il tuo PC ;))

A presto!

Non farti fregare! Lasciaci la tua email per rimanere sempre aggiornato: è facile, veloce e non costa nulla.

Internet senza linea fissa: siamo veramente sicuri?

Ultimamente ne sentiamo parlare praticamente ovunque: attivazione senza linea fissa, internet alla velocità cosmica senza pagare il canone Telecom, ecc.

Per anni la frase “senza pagare il canone Telecom” ci ha indotti a fare scelte a volte fin troppo azzardate, spesso riconducibili alla rabbia.
Sì perché quando si parla di bollette e costi fissi, a noi italiani sale subito la rabbia contro il sistema che ci vuole far pagare sempre e comunque.

Discorsi populisti a parte, è vero: ci hanno abituato a pagare tutto e forse cose che nemmeno utilizziamo.
Ma analizziamo bene la situazione, perché in fin dei conti stiamo parlando di internet senza linea fissa.

Siamo veramente sicuri che convenga?
Ti facciamo un esempio: è domenica e ti viene voglia di guardarti un film sul PC o su un servizio streaming (come Netflix). La proposta è molto vasta e tu trovi subito quello che ti interessa. Lo inizi e dopo 2 ore, proprio sul più bello, il film si blocca. Che schifo Internet! Questo è quello che diremmo tutti ma in realtà non è lui a fare schifo. E’ la tua connessione.

Ebbene sì perché credendo di risparmiare ti sei fatto una ricaricabile con una chiavetta Internet che ti diceva “con 10 giga al mese puoi fare tutto quello che vuoi, senza contratto”. E invece non puoi fare tutto quello che vuoi: solo un film, in HD, consuma metà del tuo abbonamento.

Facciamo un rapido calcolo. Le domeniche in un mese sono 4 e mettiamo che guardi un film con la tua famiglia ogni domenica. Se lo guardi in alta definizione (HD) pesa almeno 3 GB, quindi mensilmente almeno 12 giga vanno a finire in film. Siamo molto vicini, se non oltre, la soglia di 10-15 giga prevista dalla maggior parte dei piani ricaricabili.

Considera che non ci devi solo guardare film… ma svolgere anche tutte le altre operazioni alcune delle quali molto pesanti, come ad esempio gli aggiornamenti di Windows (sì, vanno fatti).
Il tuo computer è infatti progettato per avere una connessione illimitata dalla quale pescare finché vuole, l’uso di “chiavette ricaricabili” è pensato per la mobilità. Una connessione domestica/aziendale alla base ci deve essere per un funzionamento ottimale.

Listini alla mano, spendendo dai 5 ai 10€ in più al mese si può avere una connessione illimitata (per ora facciamo finta di dimenticarci quella brutta parolaccia che è “fissa”, ci torneremo).

Approfittiamo intanto per sfatare qualche mito:

1. Su tutte le linee fisse devo pagare il canone Telecom: FALSO
A parte che si chiama TIM, nonostante clienti di qualche generazione fa addirittura non rinuncino a chiamarla ancora SIP… Il famigerato “canone” di 18,54€ esiste(va) sulle linee “nude” senza opzioni per chiamare e/o navigare in internet senza limiti. Se c’è l’opzione si paga solo quella. Laddove non vi sia opzione si paga il canone più il consumo effettuato in chiamate, ma tutte le nuove linee (TIM e non) attualmente nascono con opzione. Siamo aperti dal 2013 e non abbiamo mai attivato una linea con canone.

2. Se attivo con un operatore fisso diverso da TIM, devo comunque pagare anche TIM: FALSO
E’ una concezione diffusa legata al fatto che un tempo le cose erano molto più monopolizzate ed era (in parte) vero, ora anche se il tratto di linea che arriva nella vostra casa fosse di proprietà TIM, a pagare l’affitto di quel cavo e a segnalare un eventuale guasto ci penserà il vostro operatore. Voi dovete rispondere solo ad esso sia sul piano tecnico che economico/amministrativo.

3. Per avere la linea fissa internet devo avere anche il telefono in casa e io non lo voglio, e comunque non l’ho mai fatto e non ho la presa: FALSO
Esistono soluzioni che prevedono solo la navigazione internet illimitata su linee fisse dove non viene assegnata una numerazione fissa. Tutte le abitazioni (parola di nostri clienti muratori) sono inoltre predisposte per allacciarsi alla rete telefonica. L’uscita del tecnico per abilitare la presa è sempre compresa.

Nel caso la parola “fisso” spaventi ancora così tanto, basti solo pensare che in casa ci entrano già un acquedotto, una linea elettrica e un tubo del gas e a nessuno verrebbe mai in mente di sostituirli con una cisterna, un generatore e una bombola da campeggio “da ricaricare ogni tanto, solo quando mi serve”.

Vogliamo pescare (potenzialmente) all’infinito, no? E dato che Internet è ormai entrato tra le utenze di prima necessità assieme alle tre già elencate (non diciamo di no per favore, ammettiamolo), che problema potrà mai essere un filo di rame in più?

Ma allora questo “SENZA LINEA FISSA” esiste? Sì ma… Esistono altre tecnologie equiparabili che viaggiano senza cavo (tecnologia LTE, ponti radio, …). Le trattiamo anche noi. Ma l’antenna va comunque fissata sull’edificio… Quindi sempre fisso è…

Se vuoi approfondire maggiormente la storia, ti invitiamo nel nostro negozio: saremmo ben felici di fare due chiacchiere e magari trovare una soluzione ai tuoi problemi con Internet.

Oppure puoi sempre chiedere informazioni online, cliccando forte il link qui sotto.

>> Sì ragazzi, voglio saperne di più <<

A presto!

PS: il nostro sito web è super leggero, quindi nel caso navigassi con una chiavetta internet non sprecheresti nessun giga!

Non farti fregare! Lasciaci la tua email per rimanere sempre aggiornato: è facile, veloce e non costa nulla.